Pilates: come iniziare con il piede giusto

pilates-interno

Il nostro corpo è caratterizzato da potenzialità che neanche immaginiamo.

Per fortuna possiamo scoprirle grazie a discipline come il Pilates, fondamentali per chi vuole massimizzare la flessibilità delle articolazioni e ottenere un fisico armonico e flessuoso.

Il Pilates è davvero adatto a tutti! Questo è uno dei motivi del suo grandissimo successo, ma anche un incentivo a non strafare, soprattutto se si è alle prime armi e se non si ha tanta dimestichezza con l’attività fisica. Il rischio, infatti, è quello di andare incontro a fastidiosi strappi muscolari.

Un altro aspetto fondamentale da considerare quando si inizia a praticarlo è l’atteggiamento mentale. Il Pilates si differenzia infatti da altre discipline per il fatto di considerare la presenza mentale molto importante. Corpo e mente devono essere infatti perfettamente equilibrati e favorire il raggiungimento di uno stato di completa serenità.

Da non trascurare è anche l’abbigliamento. Quando si prepara la borsa per recarsi in palestra a frequentare una classe di Pilates bisogna scegliere capi non troppo larghi, che non permettono al trainer di controllare la correttezza dei movimenti e dell’allineamento anatomico.

Un ulteriore tasto da toccare riguarda la frequenza delle classi. Quante lezioni a settimana andrebbero effettuate? Compatibilmente con i propri impegni e con la pratica di altre discipline – il Pilates è molto apprezzato da atleti amatoriali e non che vogliono ottimizzare la flessibilità di muscoli e articolazioni – è bene orientarsi sulle 2/3 lezioni a settimana.

Già dopo le prime volte è possibile tornare a casa apprezzando benefici anche dal punto di vista della forza e del dimagrimento!

 

Scopri ZONE CITY