La pesistica è dannosa per il fisico delle donne? Sfatiamo questo mito

pesistica

Sono purtroppo tante le persone convinte che la pesistica sia dannosa per il fisico delle donne, che puntano a dimagrire senza ingrossarsi eccessivamente.

Ecco perché è molto diffusa la tendenza a concentrarsi su circuiti caratterizzati da tante ripetizioni e carichi bassi. Grande errore! Per quale motivo? Per il semplice fatto che quello che conta è aumentare il tasso metabolico. Ciò significa consumare di più e, di conseguenza, tonificare.

Come si può raggiungere tale effetto positivo? Aumentando i carichi! Il ragionamento è molto facile, ma non altrettanto la vita di chi, ogni giorno, si impegna a sfatare il luogo comune che vede la pesistica come un’attività in grado di rovinare l’armonia di un fisico femminile.

Sceglierla e farsi seguire nel modo giusto significa anzi avere molte più possibilità di dimagrire rispetto a chi, invece, si concentra soprattutto sul tapis roulant o sull’aerobica. Si tratta di soluzioni efficaci, senza dubbio, ma che non consentono di apprezzare risultati positivi in poco tempo.

Ovviamente quando si parla di pesistica è possibile scegliere diversi esercizi. Se l’obiettivo è quello di rassodare la zona dei glutei l’ideale sono gli squat con i pesi. Per tonificare l’interno coscia, invece, l’approccio migliore prevede un workout caratterizzato da carichi che vadano oltre al 70% del proprio massimale.

La pesistica è anche un eccellente rimedio preventivo contro l’osteoporosi – sollevare i carichi rinforza il tessuto osseo – una patologia degenerativa che, purtroppo, coinvolge tantissime donne over 50 e anche più giovani. Non ci sono più scuse: per la prossima sessione di allenamento è davvero il caso di contattare il trainer o l’istruttore di sala per farsi guidare.

Scopri ZONE CITY