Calisthenics: qualche consiglio per chi inizia

calisthenics-i

Chi vuole un fisico armonioso ma nel contempo agile e funzionale non può trascurare i benefici del Calisthenics. Questo metodo condivide alcuni esercizi e schemi con la ginnastica artistica, ma si distingue per la possibilità di allenarsi anche all’aria aperta, il che rappresenta un grande beneficio per la mente.

Bastano una sbarra e due sostegni a cui appendersi per eseguire praticamente tutti gli esercizi a corpo libero! Ma quali sono i consigli per iniziare nel migliore dei modi a praticare questa fantastica disciplina che, solo con il suo nome, ci ricorda che il nostro corpo è speciale?

Prima di tutto è fondamentale avere le idee chiare sul livello atletico dal quale si parte. Per evitare errori, quando ci si allena al di fuori dei corsi in palestra, è molto utile riprendersi ed eventualmente mostrare i video al trainer, chiedendogli consigli sulla correttezza tecnica.

Molto importanti al proposito sono la plank a terra e la barchetta, due esercizi che aiutano ad aumentare la resistenza della zona core e che rappresentano la base per la Hollow Position, una delle posizioni più complesse per chi pratica il Calisthenics.

Quanto dovrebbero allenarsi i principianti? In media 3/4 ore a settimana, così da avere tutte le possibilità per controllare la correttezza tecnica delle posizioni e per inserire eventuali esercizi complementari. L’ideale è iniziare l’allenamento con le posizioni e gli esercizi più difficili.

Da non dimenticare è infine la centralità dei consigli del trainer, il punto di riferimento migliore per muovere i primi passi alla scoperta di una disciplina che permette di conoscere in maniera piena le potenzialità del corpo.

 

Scopri ZONE CITY