Blue Monday? Mi alleno e non ti temo!

blue monday

Se il lunedì in generale non è facile da affrontare, oggi il gioco è un po’ più duro del solito per via del Blue Monday, il giorno più triste dell’anno che cade sempre all’inizio della terza settimana di gennaio. Cosa contribuisce a rendere questa giornata così ostica? La “colpevole” è un’equazione che, secondo lo psicologo inglese Cliff Arnall, chiama in causa aspetti che vanno dalle giornate invernali brevi, alle condizioni climatiche, al relax natalizio ormai relegato a lontano ricordo.

Per fortuna che un modo per combattere tutto questo esiste. Sì, avete capito perfettamente: con un buon allenamento non c’è ragione di temere il Blue Monday! Purtroppo si tende spesso a mettere in secondo piano i benefici dell’attività fisica per la psiche, che sono importanti esattamente come quelli riguardanti la forma fisica.

La teoria più diffusa quando si parla del rapporto tra allenamento e benessere mentale è quella legata al rilascio delle endorfine, sostanze prodotte nel lobo anteriore dell’ipofisi e famose per il loro potere analgesico ed eccitante. Pensate addirittura che, con dieci minuti di attività fisica intensa, è possibile tenere alti i livelli di endorfine per un’ora! Ecco perché ricordiamo spesso che i vantaggi delle classi LES MILLS – in questo caso soprattutto del BODYATTACK™, non si limitano al miglioramento del tono muscolare e dell’efficacia cardiovascolare.

Non c’è storia: per chi va in palestra il Blue Monday è un lunedì come tutti gli altri, anzi forse anche meno pesante grazie a quello straordinario elisir di giovinezza, salute e benessere interiore che è l’attività fisica.

 

 

Scopri ZONE CITY