Addominali perfetti: ecco i luoghi comuni da sfatare

addominali

Avere addominali perfetti è il desiderio di tantissime persone che faticano ogni settimana in palestra e che, giustamente, fanno attenzione a quello che portano in tavola, cercando di prediligere principi nutritivi sani come le fibre.

Purtroppo non sempre capita di vedere gli agognati risultati. Per quale motivo? Perché si mantiene fede a dei luoghi comuni legati all’esercizio fisico e che è bene sfatare in maniera chiara. Quali sono? Uno dei più diffusi riguarda il dolore ai muscoli. Sentirli lavorare è sinonimo di un’esecuzione corretta, ma è bene evitare di contrarli così tanto da fare fatica a eseguire le ripetizioni.

Un altro luogo comune molto diffuso riguarda la corrispondenza tra addominali sviluppati ed eliminazione del grasso addominale. Averli forti aiuta senza dubbio ad attenuare i depositi localizzati di adipe, ma non è l’unica soluzione. Se si punta a cambiare drasticamente la situazione è bene concentrarsi sull’attività cardiovascolare e non trascurare l’alimentazione. Da ricordare è poi che per tonificare la pancia non esistono soltanto gli addominali! Molto efficaci risultano anche il Pilates e lo Yoga. Entrambe le discipline favoriscono il controllo posturale e della respirazione, fondamentali per migliorare il tono della fascia core.

Un altro consiglio tanto semplice quanto importante da tenere presente quando si parla di addominali riguarda la qualità, che deve essere messa davanti alla quantità. Molto meglio fare pochi addominali ma farli bene! Come capire se si sta lavorando nel modo giusto? Per avere il polso della situazione è utile fare attenzione ad alcuni campanelli d’allarme, come per esempio il dolore alla schiena, e fermarsi per chiedere un consiglio tecnico al trainer.

 

Scopri ZONE CITY